Servizi offerti

Prevenire il gioco d'azzardo patologico

Il gioco d'azzardo patologico, noto con il termine popolare "ludopatia", fa riferimento a delle difficoltà psicologiche che possono colpire la persona che partecipa ai giochi a premi, tra cui gratta e vinci, scommesse sportive, videopoker, bingo (per citarne alcuni). La persona viene totalmente sopraffatta dal piacere provocato dalla mera possibilità di vincita, perde il senso della realtà e della quantità anche di fronte a reiterate sconfitte che ne intaccano le risorse economiche, s'innesca anzi un pericoloso meccanismo di ostinazione nel tentativo di recuperare i soldi persi. Viene altresì compromessa la sfera relazionale perchè la persona inizia a mentire al prossimo, per nascondere i debiti o procurare denaro per il gioco. Tale problema psicologico alimenta secondariamente la cattiva reputazione degli operatori del gioco, che pur se operano nel rispetto delle Leggi, vengono etichettati come mostri rovina persone e famiglie.

Il progetto, realizzato ad aprile 2018 per una nota Sala Bingo siciliana, è caratterizzato da una conferenza stampa di presentazione, dall'apertura di uno sportello psicologico di prevenzione ed intervento presso la stessa Sala Bingo, infine da una campagna pubblicitaria del servizio di tutela offerto al cliente.


Riconoscere e denunciare il bullismo

Con il termine “bullismo” (dall’inglese bullying) si indica un fenomeno negativo specifico che si verifica in ambito sociale, nel gruppo dei pari, con persone in età evolutiva. Ovvero si tratta di un comportamento aggressivo, intimidatorio e vessatorio che alcuni bambini o bambine (cosiddetti “bulli”) hanno nei confronti di altri bambini o bambine (cosiddette “vittime”) del loro gruppo (ad esempio compagni di scuola o di gioco). Tale comportamento è intenzionale, sistematico, presenta asimmetria di potere (fisico). Inoltre il fenomeno del bullismo è caratterizzato dalla presenza di spettatori, che possono essere “sostenitori del bullo” (detti anche “bulli passivi”), “sostenitori della vittima”, osservatori passivi. Tale fenomeno, ampiamente studiato in psicologia, è causa di grande disagio per le vittime (che possono anche arrivare a perdere/togliersi la vita), può essere sintomo di un disagio da approfondire dal lato del bullo (che ha diritto di essere aiutato e non va solo condannato), causa in generale compromissione dell’efficacia del gruppo, della scuola, della società.

Il progetto, realizzato per alcune scuole tra aprile e maggio 2018, è caratterizzato da una conferenza informativa ed educativa e dall'istituzione di un punto di ascolto.


Sportello psicologico giovani

La parola “giovane” fa immediatamente pensare ad un bel periodo della vita, pieno di speranze, con un grande futuro davanti. Eppure, se mettiamo da parte l’idealizzazione dovuta alla nostalgia dei tempi che furono e alle suggestioni del cinema, ci rendiamo conto che “essere giovani” è molto difficile: il corpo cambia (adolescenza), la mente si evolve (pensiero logico deduttivo), si provano emozioni forti (pulsioni sessuali), ci si mette in gioco nel gruppo dei pari (processo di separazione-individuazione) e tanto altro. A volte un’esperienza negativa o incontri sbagliati, durante le tappe di questo complesso percorso, possono avere risvolti tragici: bullismo, abuso di fumo o sostanze, solitudine, razzismo, disturbi alimentari, omofobia, suicidio, etc.

Il progetto, realizzato per un noto Centro Commerciale siciliano a maggio 2018, è caratterizzato da un ciclo di conferenze informative presso le scuole limitrofe e dall'apertura di uno sportello gratuito di consulenza psicologica presso il Centro Commerciale stesso.


Omofobia stop

Al giorno d'oggi sembrerebbe semplice parlare di omosessualità, transessualità, bisessualità e tematiche LGBT in generale. Ciò ovviamente nel moderno occidente, poiché ancora oggi nel mondo troviamo culture ed ordinamenti dove essere omosessuali costituisce una violazione ed è causa di isolamento nella società. Per i buoni risultati raggiunti in USA, Europa ed Italia bisogna dire grazie al sacrificio di chi ha dichiarato con orgoglio la propria identità sessuale gay in momenti storici e contesti in cui ciò corrispondeva ad un condanna. E ovviamente bisogna dare merito alle annose battaglie combattute dalle associazione di rappresentanza, che si sono spese e continuano a spendersi per sensibilizzare sull'argomento ed ottenere parità dei diritti. Tuttavia in questa modernità così complessa, permeata da relativismo e populismo, diventa inevitabile sottoporsi un quesito: e se la considerazione attuale dell'universo LGBT fosse in gran parte ipocrisia politically correct?

Il progetto, realizzato a giugno 2018 per SocialMETA, è caratterizzato da un ciclo di conferenze educative presso le scuole e dall'apertura sul territorio di uno sportello gratuito di consulenza psicologica e legale.


Per maggiori informazioni e ricevere le presentazioni complete in .pdf è possibile inviare una richiesta via email a a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Progetti realizzati da

Psy-Project

Giacomo Scuderi - MioDottore.it